La storia di un'azienda di famiglia

1885 - 1960: Nasce un'azienda familiare

USM viene fondata nel 1885 come azienda metallurgica e di forgiatura da Ulrich Schaerer. La fabbrica e la direzione erano e sono tuttora a Munsingen, in Svizzera.


Nei primi decenni del ventesimo secolo, USM inizia a specializzarsi in accessori per finestre, cerniere ornamentali e lamiere in acciaio lavorate con precisione.

Anni '60: Trasformazione in fabbrica di mobili a livello mondiale

Paul Schaerer entra in azienda nel 1961, dando inizio a tre generazioni di gestione USM della famiglia Schaerer. Dopo aver studiato ingegneria presso lo Swiss Federal Institute of Technology di Zurich, è determinato a rinnovare l'azienda - a partire dalla stessa fabbrica e sede principale USM. Incarica l'architetto Fritz Haller di progettare un nuovo padiglione per uffici e fabbrica utilizzando un sistema di costruzione modulare in acciaio flessibile, facilmente adattabile a vari processi di produzione e cambiamenti del settore.


Nel 1963, Haller e Schaerer creano mobili che sono in sintonia con la modularità e versatilità dei nuovi stabilimenti. I mobili, come gli edifici, non sono incentrati sui singoli pezzi, ma su un sistema di moduli in acciaio adattabili e riconfigurabili per soddisfare le diverse esigenze della fabbrica e degli uffici dell'azienda. Il fondamento del sistema è un elegante e ingegnoso giunto sferico, per il quale richiedono un brevetto nel 1965.


Sebbene inizialmente progettato per l'uso esclusivo negli uffici USM, il sistema di mobili richiama rapidamente l'attenzione grazie alla sua versatilità, durevolezza e stile. Di conseguenza, la produzione e vendita commerciale del sistema USM Haller inizia nel 1969 con un ordine di 600 postazioni di lavoro da parte della Rothschild Bank di Parigi, Francia.

1970 - 2000: L'azienda diventa globale

Durante gli ultimi decenni del XX secolo, USM ha conquistato tutto il mondo, aprendo filiali a Buehl (Germania), Charnay-lès-Mâcon (Francia) e New York (Stati Uniti). La prima showroom USM apre ad Amburgo (Germania) nel 1998.


Nel 1989, USM lancia USM Kitos, una serie di scrivanie e tavoli personalizzabili e regolabili in altezza. Poco dopo, la quarta generazione della famiglia entra in azienda, rappresentata dall'attuale CEO Alexander Schaerer.

2001 - Oggi: Leader mondiali di design e ambientalismo

Lo status di USM Haller quale icona del design moderno viene confermato nel 2001 con l'esposizione nella collezione permanente del Museum of Modern Art (MoMA) di New York.


USM continua a sviluppare la leadership a tutela dell'ambiente. Nel 2007, la società riceve l'accreditamento Greenguard, che certifica che i suoi prodotti hanno basse emissioni di sostanze chimiche e particelle e quindi aiutano a ridurre l'inquinamento dell'aria interna. I mobili USM sono i primi prodotti europei a soddisfare i rigidi criteri Greenguard.


USM continua inoltre a diffondere la propria presenza in tutto il mondo. Di recente sono state inaugurate le showroom di Parigi, Tokyo e Londra, oltre a quelle di Dusseldorf, Monaco e Stoccarda. Nel 2002 è stata inaugurata a New York la nuova direzione per gli Stati Uniti, nel 2008 è stata aperta una consociata a Tokyo e nel 2015 una controllata nel Regno Unito.


Nel 2015 è stato celebrato il 50° anniversario della creazione del sistema di arredamento modulare USM Haller.