Sabine Marcelis x USM

HNI Rotterdam, Holland

Lo spazio connettivo destinato alla ricerca dell'Het Nieuwe Instituut di Rotterdam (Paesi Bassi) porta la firma della pluripremiata designer Sabine Marcelis, che ha scelto di riutilizzare i mobili USM risalenti al 1993.


Riutilizzare i mobili USM esistenti e operare scelte innovative: è così che Sabine Marcelis ha rivoluzionato il Centro di ricerca dell'Het Nieuwe Instituut. Sebbene la finalità del design originale fosse principalmente quella di promuovere la ricerca accademica sulla Collezione nazionale di architettura e urbanistica, i nuovi interni avrebbero dovuto puntare alla massima versatilità. I visitatori sono invitati a incontrarsi, a lavorare insieme e a scoprire tutti i dettagli sulla biblioteca, sulla collezione e sulla ricerca condotta dagli altri utenti.

L'interior design trasparente di Sabine Marcelis

Apprezzata per le sue scelte di design che prediligono l'utilizzo di vetro, luce e resina, Sabine Marcelis è stata incoronata Designer of the Year 2020 dalla rivista Wallpaper. Il suo stile si basa sul riutilizzo degli arredi esistenti. Il semplice gesto di cambiare la materialità del Centro studi lo trasforma da spazio buio e pesante ad ambiente vibrante e luminoso.


Invece di scartare i vecchi mobili USM, Marcelis li ha riutilizzati e rinnovati con pannelli di vetro colorato: lo spazio si è così arricchito di un interessante gioco di colori e trasparenze. La designer ha scelto anche di utilizzare elementi in resina e di aprire delle pareti, per far entrare più luce naturale e rendere la stanza più invitante e accogliente.

Il ruolo di protagonista dell'arredamento USM

I mobili USM fanno parte del Centro studi sin dalla sua inaugurazione nel 1993 e sono stati quasi completamente riutilizzati in chiave contemporanea.


Da tempo presente nel mercato olandese, USM ha firmato molte collaborazioni di successo con rinomati studi di architettura e design. Contribuire alla rinascita del Centro di ricerca dell'Het Nieuwe Instituut insieme a Sabine Marcelis è stato un viaggio emozionante e arricchente.

Con il gentile sostegno del nostro partner locale Van Waay en Soetekouw.